ACIREALE-NAPOLI 0-2

Acireale (4-5-1): Corona; Cocuzza,Facci, Farina, Paolacci; Mancino, Scarlato, D’Alessandro, Merito; Genevier; Giglio.

In panchina: Leacche, Ranieri, Vitiello, Vadalà, De Francesco, Ierna, Miftah.

All. G. Ugolotti.

Napoli (4-2-3-1): Iezzo; Grava, Romito, Maldonado, Savini; Fontana, Montervino(dal 70’Amodio); Bogliacino, Pià (dal 79’ Gatti), Capparella; Calaiò(dal 84’ Sosa).

In panchina: Gianello, Giubilato, Nigro, Gatti, Amodio, Vitale, Sosa.

All. E. Reja.

Arbitro: Lena Fabrizio di Ciampino.

Assistenti: Perri Pierpaolo di Cosenza e Bianchi Gianpaolo di Cosenza.

Reti: 14’ e 46’ Calaiò

Angoli: 6-4 per il Napoli.

Recupero: 2’ p.t 4’s.t

Ammoniti: Facci , Cocuzza

Il Napoli riesce a partire in quarta in questo secondo torneo di serie C, una vittoria netta e convincente sul campo dell’Acireale. Gli uomini di Reja una volta passati in vantaggio hanno preferito gestire la partita con molto possesso palla e leziosismo, non volendo infierire sulla squadra di mister Ugolotti apparsa sinceramente inferiore tecnicamente. Le note liete di giornata sono state Fontana e soprattutto il redivivo Calaiò. Veniamo alla cronaca del match. La partita inizia con uno sfizioso teatrino, il capitano Montervino dopo il sorteggio del campo con il capitano dell’Acireale, porta il gagliardetto in panchina baciando sulla fronte il massaggiatore azzurro Carmando. Ricordo ancora vivo nei cuori di tutti i tifosi partenopei.

La Cronaca:

7 minuto: Il Napoli mette subito alle corde i siciliani, pressandoli nella loro metà campo, due angoli consecutivi per gli azzurri che fanno soffrire la difesa dell’Acireale con un pressing asfissiante.

14 minuto: Napoli in vantaggio. Calaiò porta in vantaggio gli azzurri dopo uno schema in punizione di Fontana. Punizione per gli azzurri su l’out sinistro, Fontana passa la palla a Calaiò che appena in area di rigore fa secco l’estremo siciliano insaccandolo alla propria sinistra.

19 minuto: Punizione ancora per gli azzurri, solita battuta di Fontana per la testa di Calaiò e miracolo del portiere Corona che mette in angolo.

28 minuto: La difesa azzurra si ferma e solo Iezzo salva su Giglio che dalla aeretta piccola da solo si fa ipnotizzare dall’estremo azzurro.

34 minuto: Contropiede dell’Acireale dalla destra D’Alessandro passa palla a Merito che sferra un diagonale che mette fuori causa Iezzo, sulla traiettoria si insinua Mancino che insacca, ma il gol viene annullato per evidentissimo fuorigioco di quest’ultimo.

35 minuto: Capovolgimento di fronte con gol di Pià, annullato anch’esso per intervento in gamba tesa sul portiere Corona.

46 minuto: Cross dalla destra di Mancino per la testa di Giglio che sibila il palo, facendo gelare i tifosi allo stadio Tupparello di Acireale.

Finale primo Tempo: Acireale-Napoli 0-1

Parte il secondo tempo con una sola novità, la sostituzione nelle fila dei siciliani, esce Mancino entra De Francesco.

1’ minuto: Raddoppio del Napoli ancora con Calaiò che controlla un lancio dalla metà campo di Maldonado e in posizione sospetta di fuorigioco punisce per la seconda volta il portiere Corona con un tiro dalla sinistra a mezza altezza.

7 minuto: Sostituzione Acireale: entra Miftah al posto del Merito

10 minuto Calaiò pecca di presunzione e mette fuori dopo una buona azione personale.

20 minuto: Azione travolgente del solito Pià che in slalom supera tre avversari e molto altruisticamente mette al centro dell’area, dove Capparella non ci arriva e si scontra con il palo, la palla esce di poco fuori.

25 minuto: Sostituzione Napoli , esce Montervino, entra Amodio.

34 minuto: Sostituzione Napoli, esce Pià, entra Gatti.

39 minuto: Sostituzione Napoli, esce Calaiò, entra Sosa.

Le squadre tirano i remi in barca pensando solo al possesso palla, aspettando il termine dell’incontro. Il Napoli batte l’Acireale per 2-0 dopo i quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro Lena nel secondo tempo.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »