Da pochi giorni Lorenzo Tonelli è un nuovo giocatore del Napoli. Cresciuto nel settore giovanile dell’Empoli, il difensore toscano è stato protagonista in Primavera nella stagione 2009-2010 arrivando in finale del Torneo di Viareggio. In quella squadra giocava anche Antonio Tognarelli, attualmente in Serie D, che è intervenuto in esclusiva ai microfoni di pianetanapoli.it. Ecco tutte le sue dichiarazioni:

TONELLI – “Lorenzo già al tempo aveva molta personalità ed era senz’altro uno dei trascinatori di quella squadra. Credo che sia cresciuto molto sotto tutti i punti di vista, era già molto forte ma adesso ha anche preso consapevolezza e maggior sicurezza in tutto quello che fa ed è diventato uno dei migliori. L’ho sentito non troppo tempo fa, mi son congratulato per il trasferimento al Napoli facendogli un grosso in bocca al lupo”.

tonelli

PRIMAVERA 2009-2010 – “E’ stato un anno fantastico. Due finali giocate (scudetto e Torneo di Viareggio) e una semifinale (Coppa Italia), eravamo un grande gruppo di veri amici. Credo che tutto l’anno vissuto insieme sia da ricordare, abbiamo vissuto momenti davvero belli, ogni singolo allenamento è stato fantastico. E poi torno a citare le finali disputate, anche se le abbiamo perse, ci hanno fatto vivere emozioni fortissime”.

UNO SU MILLE – “Cosa ci vuole per sfondare, forse dovreste chiederlo a lui visto che ce l’ha fatta (ride). Comunque penso tanta forza di volontà, sacrificio e anche un pizzico di fortuna”.

PASSAGGIO IN PRIMA SQUADRA – “Credo che la differenza sia enorme. In Primavera si va alla ricerca del perfezionamento del gioco, della tattica, del miglioramento di se stessi. Quando si arriva nel mondo dei grandi talvolta si cerca subito il risultato, l’unico scopo è far punti non importa come”.

Tags