Sarri in press-conference:”Abbiamo sbagliato più del solito e dispiace, voi giornalisti avete una visione un pò strana nel vedere le partite. Noi imposteremo il match per cercare di vincere 2-0. Io son tutti i giorni a Castelvolturno  e decido io, se il presidente ha qualcosa da dire, preferisco che la dica a me. Abbiamo sperimentato varie opzioni inserendo anche Milik, i miei giocatori non hanno avuto la follia giusta. Sbagliando tecnicamente diventa difficile poi mostrare il coraggio che si ha dentro, bisogna crescere da queste partite. Il Napoli può stare al tavolo delle big d’Europa, il Real ha disputato una delle più grandi partite degli ultimi 3 mesi, noi non abbiamo giocato al meglio. Sapevamo di poter trovare spazi importanti e di poter essere pericolosi, non era facile tenere gli attaccanti del Real lontani dall’area di rigore. Non cambierei nulla se potessi, i presupposti erano giusti; lo stato d’animo non è pessimo, abbiamo perso dopo 4 mesi ma non è ancora tutto perduto. Sono arrabbiato perchè potevamo fare qualcosa in più. Si è fatta di necessità virtù inserendo Mertens in questi mesi, ma nonostante una gara sottotono ha tirato verso la porta per due volte che non è uno schifo. La cazzimma è difficile da valutarla questa sera dal momento che abbiamo commessi diversi errori tecnici, contro i blancos è difficile giocare nella loro metà campo. La squadra poteva far meglio sicuramente però poi il Real Madrid non è che costruisce palle gol soltanto contro di noi. Al ritorno bisogna avere la convinzione di provarci ma non è facile, stiamo parlando di una squadra top a livello mondiale e siamo ancora in gioco pur non avendo fatto una grande gara. Al ritorno il San Paolo sarà un inferno e se dovessimo fare i primi 10 minuti arrembanti la risposta del nostro pubblico sarà questa. Per noi sarà durissima, ma non sarà semplice neanche per loro.”