Napoli-Fiorentina sarà il posticipo di Serie A delle 20.45 di sabato 20 maggio. La partita dello Stadio San Paolo darà vita al match valevole per la trentasettesima giornata del massimo campionato. All’andata finì con un pirotecnico 3-3 con rigore del pareggio partenopeo firmato da Gabbiadini a tempo scaduto.

 

 

Come ci arriva la FIORENTINA:

+    La Fiorentina è reduce dall’importantissima vittoria per 3 a 2 al Franchi contro la Lazio, ciò ha riacceso le speranze viola per una qualificazione in Europa League

+   Paulo Sousa molto probabilmente si schiererà con la difesa a tre e in avanti il gioiellino Bernadeschi agirà da trequartista dietro Kalinic e Babacar

+   La stagione dei viola è stata contrassegnata da numerosi alti e bassi e una qualificazione in Europa potrebbe dare un po’ di fiducia alla piazza

 

 

–   Paulo Sousa vive queste due ultime gare di campionato da separato in casa, i tifosi gigliati sembrano aver perso la pazienza nei confronti del tecnico portoghese

–  Gonzalo Rodriguez tornerà al centro della difesa ma il tecnico portoghese perderà, per squalifica, Davide Astori e Borja Valero. A centrocampo peserà l’assenza per infortunio di Milan Badelj.

–  Tanti gli uomini con le valigie pronte in casa gigliata, si prevede una vera e propria rivoluzione per la prossima stagione, in questo contesto appare difficile trovare le giuste motivazioni

 

 

Come ci arriva il NAPOLI:

+   Il tecnico partenopeo si affiderà ai “fedelissimi” davanti per un tridente assolutamente insostituibile formato da Jose Maria Callejon, Dries Mertens e Lorenzo Insigne

+   Il Napoli di Maurizio Sarri, con tutte le proprie forze, proverà a metter ancor più pressione alla Roma dopo il 5-0 rifilato fuori casa al Torino di Sinisa Mihajlovic

+   Il San Paolo sarà pienissimo, i tifosi vogliono stare accanto alla squadra nell’ultima partita casalinga della stagione, spinta in più per tutti i calciatori

 

 

–     La Fiorentina non verrà in gita a Napoli, i viola si giocano le residue possibilità di qualificazione europea, all’andata la Viola ha messo molto in difficoltà gli azzurri

–     Gli azzurri giocano dopo la Roma, in caso di vittoria giallorossa il morale potrebbe calare sotto piedi e soprattutto la frustrazione di essere considerata la squadra che sciorina il più bel gioco, ma che non ha vinto nulla

–    Sarri soffre le difese schierate a tre, molto probabilmente i viola cercheranno veloci ripartenze, gli azzurri dovranno prestare massima attenzione se vogliono portare a casa la vittoria