L’esterno azzurro Emanuele Giaccherini ha parlato a Radio Kiss Kiss, queste le sue dichiarazioni:

Con la Roma sarà una gara difficile per entrambe perché sia noi che loro ambiamo vincere. Sarà una partita bella, ma tosta per entrambe”.

Sul primo posto: “Nessuno se l’aspettava, abbiamo fatto un gran lavoro ma siamo solo all’inizio. La sfida con la Roma di sabato vorrà dire tanto. La mentalità deve essere quella di imporre il nostro gioco contro chiunque. Se lo facciamo è più facile portare a casa i tre punti”.

Sulla corsa con la Juve: “La mentalità ti dà qualcosa in più. Noi abbiamo fatto sette vittorie, ma dobbiamo pensare a fare l’ottava, la nona e poi la decima”.

Sul trittico Roma-City-Inter: “Abbiamo un mese caldo con dei big match che potranno dire tanto per la nostra stagione”.

Non soffrite di vertigini? “Stiamo bene là, c’è serenità e vogliamo rimanerci. Abbiamo avuto la bravura di vincere queste sette partite e vogliamo manterene il primo posto fino alla fine”.

Su Mertens: “Siamo contenti che sia tra i candidati al Pallone d’Oro. Io con Dries ho un ottimo rapporto e dico che se lo merita ampiamente. In questa squadra ci sono altri giocatori che possono arrivare a meritarsi quel premio”.

Vincere a Napoli sarebbe più bello? “Sì, perché la Juve è abituata a vincere sempre, mentre qui a Napoli il tifo, la gente è diversa. Sembrava di vivere in paradiso già l’anno scorso, figuriamoci se dovessimo vincere lo scudetto”.

Sulla Nazionale: “All’inizio del girone potevamo auspicare al secondo posto, perché c’era la Spagna. Questo dunque era l’obiettivo minimo”.

Un titolo per Roma-NapolI? “Roma-Napoli 2 (a mo’ di schedina

Tags