Mikel Oyarzabal Ugarte è, senza dubbio, uno dei giocatori classe ’97 più interessanti del panorama calcistico europeo.

Nato ad Eibar, ha iniziato nelle giovanili del club della sua città, per poi passare nel 2011 alla Real Sociedad, sua squadra attuale, con la quale selezione B ha siglato in 13 presenze 3 gol nella stagione 2014/15 nella Serie C spagnola.

Per l’esordio in prima squadra si dovrà aspettare il 25 ottobre 2015, subentrando al messicano Carlos Vela in una gara di campionato contro il Levante. Da lì avrà molto spazio, e sarà impiegato stabilmente in stagione con 24 presenze, 6 gol e 2 assist tra Liga e Copa del Rey.

Ala sinistra, che ha ricoperto tutti i ruoli dell’attacco, anche qualche gara da trequartista, Mikel è un mancino puro, bravo anche col destro, ottima tecnica, estro, fantasia e velocità d’esecuzione, oltre ad una grandissima personalità: nella stagione in corso, con il club di San Sebastian ha siglato 8 gol e 5 assist tra Liga, Campionato ed Europa League, uno score niente male vista l’età.

Nazionale spagnolo Under 21 dal marzo 2017, ma dopo aver impressionato dieci mesi prima Vicente del Bosque che lo farà esordire con la “Roja” nel maggio 2016 contro la Bosnia.

Giocatore di altissimo valore, proporzionato ai suoi ampi margini di crescita e destinato a diventare un top-player, vista la grande personalità e dedizione al lavoro, valorizzato, come altri giovani, dalla Real Sociedad, vera e propria gioielleria per i talenti iberici.

L’archivio Transfermarkt lo quota intorno ai 30 milioni di euro, valore che ha subito un’impennata in poco-più di un anno e mezzo, e che lo considera il quarto classe ’97 più costoso al mondo, dopo nomi non da poco come Dembelè, Gabriel Jesus ed, un altro obiettivo azzurro, Federico Chiesa, nella top-ten chiusa dal già napoletano Amadou Diawara.

Il giocatore è considerato, in Spagna, uno degli obiettivi di mercato della società di Aurelio De Laurentiis, e che si sposerebbe al meglio con il credo tattico di Maurizio Sarri, per le qualità descritte in precedenza. Sarebbe capace, con il suo talento, ad essere decisivo fin da subito, oltre che a garantire sicurezza in futuro.

 

Tags